2012_C_cittadelladelcommiatocop

Cittadella del commiato, Ferrara

Concorso per la progettazione della nuova cittadella del commiato, Ferrara

Concorso, 2012, QB Atelier + inviaprinella67 + Erico Ferraresi Architetto

“Con quanta raffinatezza sono state distrutte luce ed oscurità! Niente di manierato e di artifi¬cioso: solo uno spazio spoglio, la semplicità del legno, la nudità delle pareti. I raggi luminosi che vi penetrano provocano, ora in questo, ora in quell’angolo, il raggrumarsi dell’ombra.”

Junichiro Tanizaki, Libro d’ombra.

2012_C_cittadelladelcommiato01

Luce ed ombra diventano la materia del progetto. Costruiscono uno spazio deciso, sia esso esterno o interno. L’alternanza tra zone luminose e zone in ombra definisce un susseguirsi di paesaggi che accompagnano delicatamente il rito funebre. Acqua, alberi, corti, trasparenze totali o filtrate, tagli nel muro sono i dispostivi progettuali con i quali si costruiscono le differenti atmosfere che caratterizzano il progetto.

Il principio insediativo è la chiave. I rapporti spaziali vengono definiti nell’assenza più che nella presenza. Tutto si risolve in sezione. Il piano intimo viene ribassato e un nuovo percorso fatto di luce ed ombra definisce l’accesso alla nuova cittadella del Commiato. Il percorso graduale di accesso al sistema segue una variazione cromatica. Lo spazio pubblico diventa via via lo spazio privato.

2012_C_cittadelladelcommiato02

2012_C_cittadelladelcommiato03

2012_C_cittadelladelcommiato04